Sotto questo nome si raccolgono alcuni artisti di particolare rilievo che scelgono di condividere l’idea di partitura multi-artistica: danzatori con attori, poeti, pittori e musicisti costituiscono l’organico del Motion Dance Group guidato da Sonia Nifosi.

Un’unica formazione che, con determinazione ed entusiasmo interagisce per raggiungere lo spettatore nei propri sentimenti. Gli artisti sono stati scelti per la loro vitalità e per il loro talento ed ogni individualità è alimentata e sostenuta dall’opportunità di interpretare.
Una polarizzazione di stili e dottrine nella quale viene offerto identico spunto d’ispirazione a tante diverse personalità artistiche affinché ciascuna dia il proprio apporto.

Il Sonia Nifosi Motion Dance Group ha il compito di creare atmosfere per gli occhi e per l’udito, ne risulta un’eco continua di suggestioni e sentimenti, emozioni e ricordi: un gioco di richiami e di rimandi con incursioni nel territorio del cinema, della musica, della lirica, del teatro, del mimo e della video-animazione. Il risultato è una combinazione di forza e bellezza, lavoro di squadra ed espressione individuale, musica e movimento. Il Motion Dance Group è il giusto ambito in cui si fondono tecnologie e qualità, diventando polo di aggregazione di potenziali artistici che troppo spesso rischiano di disperdersi.

Il lavoro di questa compagnia trova, quindi, il suo cardine in una ricerca che va oltre le linee estetiche dove non si utilizza il corpo come fine, ma come strumento che crea armonia di contatto tra le varie arti. Un pensiero sul movimento basato su alcuni principi della fisica quantistica applicati alle possibilità del corpo e della mente per trovare un linguaggio sottile che permetta una comunicazione al di là della “barriera palcoscenico-pubblico”. Il Sonia Nifosi Motion Dance Group nasce come compagnia di danza neoclassica-contemporanea nel 2010 con la produzione dal titolo “Giulietta degli Spiriti, questi ed altri fantasmi”.

Sonia Nifosi dopo un periodo molto difficile della sua vita, dedica la sua attenzione e il suo impegno a questo Dance Group dopo anni di militanza nella coreografia e dopo aver costruito generazioni di danzatori, insegnanti e coreografi.

È solo con oggi che si può definire un “lavoro nuovo” in un momento in cui una vecchia ispirazione prende finalmente forma in una nuova realtà. Una rinascita artistica già riconosciuta dalla critica internazionale che chiama la Nifosi a proseguire la creazione di nuovi balletti nel mondo e a portare la sua compagnia in tournèe di grande prestigio.

Davide Nardi

PRIMO BALLERINO

Giudicato allievo di grande talento, affronterà un percorso artistico molto intenso, iniziando con il modern jazz all’età di 13 anni, presso il Conservatorio Coreutico diretto da Sonia Nifosi. Dopo i primi tre mesi, notato per la sua attitudine, è invitato dalla direttrice artistica della scuola a seguire professionalmente anche lo studio della danza classica in vari stili ( russo, francese, italiano, inglese e americano), della danza modern ( Limon, Graham e Cunningham ) e contemporanea. Approfondisce inoltre lo studio della tecnica neoclassica, della tecnica di passo a due e del repertorio classico ,di sbarra a terra, di contact improvisation e teatro danza, la danza di carattere, il musical e il tip tap.
Viene scelto dalla direttrice Sonia Nifosi per far parte della “Professional Division” , settore Neoclassico e Contemporaneo per l’Avviamento Professionale della Danza, presso il Conservatorio Coreutico. Qui studia il repertorio modern e contemporaneo di Martha Graham, Josè Limon e di Mats ek. Danza in alcuni balletti classici come Carmen con il pas de deux di Roland Petit e Don Quixote nel ruolo di Basilio, in Romeo e Giulietta nel ruolo di Benvoglio.

Nel 2007 su decisione della coreografa prende parte come stagista alle lezioni e alle prove della compagnia Sonia Nifosi Theatre Dance Company ( Gruppomagnetika). A dicembre dello stesso anno presso il Teatro dell’Angelo debutta con lo spettacolo “Vanno e Vengono dalla Collina”, omaggio a Fabrizio De Andrè, come danzatore professionista della compagnia G.M. ,riscotendo grande successo di critica.
Tra marzo e aprile 2009 si esibisce come danzatore solista per la compagnia Sonia Nifosi Theatre Dance Company nello spettacolo “Padam, Padam…Piaf!” ,omaggio biografico della celeberrima cantante francese Edith Piaf.
Nel maggio 2010 debutta come Primo Ballerino della compagnia Sonia Nifosi Motion Dance Group nello spettacolo ” Giulietta degli Spiriti, questi ed altri fantasmi”, liberamente tratto dall’omonimo film di Federico Fellini su musiche originali di Mauro Bagella.
Nel maggio 2011 debutta come Primo Ballerino della compagnia Sonia Nifosi Motion Dance Group nello spettacolo “Monolocale Vendesi”, su musiche originali di Mauro Bagella, presso il Teatro Greco di Roma.
Da marzo 2012 debutta come Primo Ballerino della compagnia Sonia Nifosi Motion Dance Group nello spettacolo “Della Prova e Del Viaggio”, uno studio di Sonia Nifosi, ispirato al quotidiano mondo dei danzatori e a quello de I viaggi di Gulliver di J.Swift.. Con questo spettacolo parteciperà ad una lunga tournee tutta all’italiana fino al giugno 2012 presso numerose e prestigiose città come Aosta, Venezia, Roma, Imperia.
Nell’aprile 2012 è Primo Ballerino per la Sonia Nifosi Motion Dance Group nella rappresentazione “Nel Nome Del Padre” ,ispirata alla vita di Gesù e alla tradizione figurativa cristiana dal 300 ai nostri giorni, creata appositamente per un ospitata speciale a Loreto, in occasione del III Forum Movimento Giovanile Salesiano Italia Centrale – Alla Sorgente dell’Amore.
Nel maggio 2013 è Primo Ballerino della compagnia Sonia Nifosi Motion Dance Group nello spettacolo “D’Istanti, mano nella mano” di Nicola Manuel Tallino, coreografie di Sonia Nifosi, musiche dei Marillion, andato in scena in anteprima nazionale al Teatro Ambra di Roma .
Nel dicembre dello stesso anno, debutta come Primo Ballerino della compagnia di Sonia Nifosi, al Teatro dell’Angelo di Roma, con lo spettacolo “La Vie En Rose”, itinerario di danza musica e teatro ispirato alla vita e all’incanto della voce di Edith Piaf, in occasione del cinquantenario della morte della cantante francese.
Nel dicembre del 2015 a grande richiesta, in occasione del centenario della nascita di Edith Piaf, debutta come Primo Ballerino della Sonia Nifosi Motion Dance Group con lo spettacolo “Edith Piaf, tutto deve ancora cominciare”, una terza ed inedita edizione, ispirata alla vita tragica ed esaltante del passerotto di Francia, presso l’Auditorium Cavour di Frascati (Roma).
A Maggio del 2016 debutta come Primo Ballerino della compagnia Sonia Nifosi Motion Dance Group in “Un Americano a Parigi, l’importanza delle idee”, presso il Teatro dell’Angelo di Roma, vestendo i panni di Gene Kelly ed esibendosi in un crescendo di generi dal tip tap al classico, passando per il modern jazz ed arrivando al contemporaneo. Lo spettacolo ispirato al film del 1951 diretto da Vincent Minnelli, sulle musiche del grande Gershwin, non è un musical ma uno spettacolo di teatro-danza, un particolare allestimento che rende omaggio allo straordinario Gene Kelly (2 febbraio 1996 – 2 febbraio 2016 ricorre il ventennio dalla morte dell’artista) e al grande Minnelli (25 luglio 1986 – 25 luglio 2016) ricorre il trentennio della morte del regista) e ai pittori impressionisti francesi.

È oggi considerato anche dalla stampa internazionale tra i danzatori italiani più promettenti per la sua versatilità, dinamica, tecnica e per le sue ottime doti interpretative.

Attualmente è Primo Ballerino, capoballetto e ripetiteur della compagnia Sonia Nifosi Motion Dance Group, assistente del coreografo M° Sonia Nifosi .

copyright SIL 1524
« 6 di 28 »

Vanessa Costabile

SOLISTA

Inizia la sua formazione di danza classica nel 1989 presso il “Centro Internazionale di Danza” di Isabella Sisca.
Dal 1997 al 2002 studia danza classica presso la ” Accademia delle Arti Coreografiche della Calabria”, diretta da Antonella Ciappetta. Spinta dalla sua forte passione per l’arte, nel 2002 si trasferisce a Roma dove continua i suoi studi di danza classica presso la “Scuola del Balletto di Roma” con Franca Bartolomei e Flaminia Buccellato.
Dal 2004 frequenta i corsi di danza classica, neoclassica, contemporanea e lyrical jazz presso “L’Accademia Neoclassica e Contemporanea” di Roma, diretta da Sonia Nifosi, diplomandosi in danza classica nel 2006. L’anno successivo viene scelta per frequentare il corso di avviamento professionale “Professional Division”, approfondendo lo studio della danza neoclassica, contemporanea e del repertorio. Al termine di questo corso, nel 2007 entra, come aggiunta del corpo di ballo, nella compagnia “Gruppomagnetika”. Contemporaneamente al suo percorso di danzatrice affianca quello di attrice. Infatti fin dall’età di 4 anni inizia la sua carriera con lo spettacolo “Kabarett” da Karl Valentin con la regia di Massimo Costabile. Partecipa inoltre a molte altre produzioni del “Centro R.A.T. Teatro dell’Acquario” di Cosenza e della compagnia teatrale “Lalineasottile” di Cosenza.
Nel 2004 danza nello spettacolo teatrale ” El Tienpo No Mata El Dolor”, opera incompiuta del poeta drammaturgo calabrese Enzo Costabile, adattamento e regia di Massimo Costabile con le coreografie di Sonia Nifosi, presso il Teatro dell’Acquario di Cosenza.
Nel 2005 è danzatrice nello spettacolo teatrale “Edipo Re” da Sofocle, adattamento e regia di Massimo Costabile con le coreografie di Antonella Ciappetta replicato in vari teatri italiani.
Nel 2006 va in scena con lo spettacolo ” La Biglia Blu” spettacolo di teatro e danza per le scuole, regia di Gianluca Grasso con le coreografie di Vincenzo Canzonieri presso il Teatro Orione di Roma.
Nel 2007 è danzatrice aggiunta al corpo di ballo della compagnia “Gruppomagnetika” di Sonia Nifosi nello spettacolo “Vanno e Vengono dalla Collina”, regia e coreografia di Sonia Nifosi su misiche di Fabrizio De Andrè, liberamente tratto dall’Antologia di Spoon River di E.L.Master.
Nel 2008 partecipa come danzatrice negli spettacoli teatrali “Ecuba” che ha debuttato in anteprima nazionale al Magna Grecia Teatro Festival e ha partecipato al Velia Teatro Festival ed ” E Le Stelle Stanno A Guardare” presentato al Festival Calabria Palcoscenico regia di Massimo Cosabile con le coreografie di Sonia Nifosi.
Nel 2009 come danzatrice della compagnia “Sonia Nifosi Theatre Dance Company” si esibisce nello spettacolo di teatro e danza “Padam, Padam…Piaf!”, ispirato alla vita di Edith Piaf, regia e coreografia di Sonia Nifosi.
Nel 2010 è danzatrice della compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo ” Giulietta degli Spiriti, questi ed altri fantasmi”, regia e coreografia Sonia Nifosi, liberamente tratto dal film omonimo di Federico Fellini, musiche originali di Mauro Bagella.
Nel 2011 è danzatrice solista della compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “Monolocale Vendesi”, regia e coreografia di Sonia Nifosi, musiche originali di Mauro Bagella.
Nel 2012 è danzatrice solista della compagnia ” Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “Della Prova & Del Viaggio” replicato in vari teatri italiani, regia e coreografia Sonia Nifosi. Nello stesso anno partecipa con la stessa compagnia allo spettacolo “Nel Nome Del Padre”, regia e coreografia Sonia Nifosi, in occasione del Forum MGS 2012 trasmesso in diretta televisiva su Telepace dalla Piazza della Madonna della Santa Casa di Loreto. Inoltre è danzatrice per la compagnia “Lalineasottile” di Cosenza nello spettacolo “Medea” di Enzo Costabile con la regia di Massimo Costabile.
Nel 2013 è danzatrice solista della compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “D’Istanti, mano nella mano” di Nicola Manuel Tallino, coreografie di Sonia Nifosi, musiche dei Marillion e nello spettacolo “La Vie En Rose” testi, regia e coreografia di Sonia Nifosi.
Nel 2015 è danzatrice solista della compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “Edith Piaf, tutto deve ancora cominciare” testi, regia e coreografie di Sonia Nifosi.
Nel 2016 è danzatrice solista della compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “Un Americano a Parigi, l’importanza delle idee” testi, regia e coreografie di Sonia Nifosi, musiche di George Gershw

Foto Compagnia 047

Valeria Bertoni

SOLISTA

Nel 2001 viene scelta per entrare nella “Accademia Nazionale del Teatro dell’Opera di Roma” sotto la direzione di Carla Fracci.
Nel 2002 partecipa allo spettacolo “La Bella Addormentata nel Bosco” al Teatro dell’Opera di Roma , andando in scena con danzatori di fama internazionale come Laura Comi, Svetlana Zakharova, Roberto Bolle, Giuseppe Picone, Riccardo Di Cosmo.
Nel 2007 entra a far parte del percorso per professionisti presso l’Accademia Neoclassica e Contemporanea, diretto da Sonia Nifosi, con cui inizia ad approfondire gli studi.
Nel 2008 fa parte come stagista della compagnia “Sonia Nifosi Theatre Dance Company (Gruppomagnetika)” e inizia a lavorare sotto la direzione di Sonia Nifosi per la nuova produzione.
Nel 2009 debutta come danzatrice aggiunta della compagnia “Sonia Nifosi Theatre Dance Company” nello spettacolo “Padam, Padam…..Piaf!”, in scena al Teatro Dell’Angelo di Roma.
Nel 2010 è danzatrice per la compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “Giulietta degli Spririti, questi ed altri fantasmi” in scena al Teatro Dell’Angelo di Roma.
Nel 2012 è danzatrice con la compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “Della Prova & Del Viaggio”, per una tournée in molte città italiane. Nello stesso anno danza nello spettacolo “Nel Nome Del Padre” ,in occasione del festival salesiano “Alla Sorgente Dell’Amore”, a Loreto.
Nel 2013 è danzatrice della compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “D’Istanti, mano nella mano”, in scena all’ Ambra, Teatro alla Garbatella a Roma e nello spettacolo “La Vie En Rose”, andato in scena al Teatro Dell’Angelo di Roma .
Nel 2015 è danzatrice solista della compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “Edith Piaf, tutto deve ancora cominciare”, presso L’Auditorium Cavour di Frascati.
Nel 2016 è danzatrice solista della compagnia “Sonia Nifosi Motion Dance Group” nello spettacolo “Un Americano a Parigi, l’importanza delle idee”, andato in scena al Teatro Dell’Angelo di Roma

Foto Compagnia 033